Comunicatore telefonico GSM GPRS SK500AT DAITEM

SK500AT DAITEM

Il modulo comunicatore telefonico GSM GPRS SK500AT DAITEM trova posto direttamente nel box della centrale di allarme, per un miglior rapporto qualità/prezzo e compattezza di installazione.




Primo principio di funzionamento

A cosa serve il comunicatore telefonico GSM e perché si installa? Il combinatore telefonico è l'organo che permette all'antifurto, in caso di allarme, di chiamare i numeri telefonici già impostati in fase di programmazione. Il modulo comunicatore telefonico GSM GPRS SK500AT DAITEM è stato ideato e realizzato per essere inserito all'interno del box della centrale di allarme, risparmiando sia spazio di installazione che costo di acquisto rispetto ad un combinatore telefonico separato. 

Il GSM SK500AT è associabile alla linea di allarmi senza fili Lynx, ultima nata in casa DAITEM ed utilizza una comune SIM di telefonia mobile per la comunicazione telefonica, quindi senza dipendere in alcun modo dalla linea telefonica tradizionale a filo che potrebbe essere soggetto di attenzioni da parte del ladro che, di solito e quando può, la taglia escludendo la funzione del combinatore telefonico, cosa alla quale l'SK500AT è immune. Laddove il sistema di allarme includa dei sensori con fotocamera, oltre alla chiamata ed al messaggio SMS, sarà possibile ricevere via MMS sul proprio smartphone, una sequenza di immagini riprese e memorizzate dal sensore al momento dell'allarme.

Specifiche tecniche

Autonomia: 3 anni per un utilizzo normale del prodotto

Alimentazione della centrale-comunicatore con modulo comunicatore: 3 pile alcaline LR20 - 1,5 V (4,5 V – 14 Ah) e batteria ricaricabile Li-Ion RXU03X o adattatore di rete RXU13X e RXU03X (3,7 V 1,3 Ah). 36 ore d’autonomia secondo le funzioni utilizzate  

Modo di trasmissione:

• Rete GSM: protocollo, vocale e/o SMS verso un privato / contact ID verso un centro di telesorveglianza

• Rete GPRS: protocollo ViewCom IP che permette l’invio dell’allarme e del filmato d’allarme verso un centro di telesorveglianza › Trasmissioni

• 3 cicli di chiamata a 2 o 3 numeri di telefono o ad indirizzi IP 

• fino a 5 tentativi di chiamata per numero in assenza di conferma 

• fino a 8 numeri di telefono o indirizzi IP programmabili in caso d’allarme • 1 numero telefonico di sistema 

• Trasmissione dei filmati d’allarme (provenienti dai rivelatori a trasmissione di immagini collegati al comunicatore) in chiamata di telesorveglianza ViewCom IP 

• Trasmissione d‘immagini in chiamata di corrispondente privato 

• Chiamata ciclica programmabile (inizio e periodo da 1 minuto a 31 giorni)

In più

Trasmissione digitale dei comandi Acceso/ Spento verso un centro di telesorveglianza (e verso un corrispondente privato in SMS se GSM)

• Numero identificativo da 1 a 8 cifre per una chiamata a corrispondente privato

• Numero identificativo da 4 a 8 cifre per una chiamata di telesorveglianza  

Autonomia: 3 anni circa in normali condizioni d’uso

Temperatura di funzionamento: da 0 °C a +35 °C  

Indice di protezione meccanica: IP31 / IK04

Uso interno › Peso: 45 g (alimentazione esclusa)

Dimensioni del prodotto (L x A x P): 111 x 44 x 25 mm